Get Anestetici locali in analgesia ostetrica: Il modello MLAC: PDF

By Michela Camorcia

ISBN-10: 8847005868

ISBN-13: 9788847005860

ISBN-10: 8847005876

ISBN-13: 9788847005877

Questa monografia contiene una dettagliata descrizione del metodo MLAC e delle sue applicazioni e un'ampia ed aggiornata revisione degli studi più significativi sull'argomento e delle loro implicazioni cliniche. Gli studi che usano il metodo dell'allocazione sequenziale up-down hanno portato un contributo significativo al chiarimento di numerosi interrogativi che l'anestesista si pone quotidianamente in sala parto e oggi giustamente affiancano gli studi tradizionali rappresentando, insieme advert essi, l. a. fonte primaria di aggiornamento e di conoscenze che sono indispensabili according to una buona pratica clinica basata non solo sull'esperienza ma anche sull'evidenza ed il razionale scientifico.

Show description

Read Online or Download Anestetici locali in analgesia ostetrica: Il modello MLAC: dalla teoria alla pratica clinica PDF

Similar italian books

Extra info for Anestetici locali in analgesia ostetrica: Il modello MLAC: dalla teoria alla pratica clinica

Sample text

Sfortunatamente, l'analgesia prodotta dalla neostigmina da sola ha una insorgenza lenta ed e accompagnata da nausea, vomito ed altri effetti collaterali. Questo farmaco e quindi stato proposto come adiuvante degli anestetici locali per prolungame la durata d'azione. In uno studio sull'uso della neostigmina per l'analgesia spinale in travaglio e stata impiegata la tecnica dell'allocazione sequenziale up-down [93]. 1 a 3 flg, dimostrando un'azione sinergica tra agonisti dei recettori alfa-2 e oppioidi.

Questo e il primo studio in cui viene eseguita la valutazione quantitativa dell'intensita dolorosa della progressione del travaglio determinando la potenza relativa dello stesso anestetico locale in due stadi differenti del travaglio stesso. I travagli indotti aumentano Ie richieste analgesiche Non e chiaro se il travaglio indotto sia pili doloroso di quello spontaneo, anche se la percezione clinica delle donne, degli anestesisti e dei ginecologi sembrerebbe osservare un dolore maggiormente intenso in questa tipo di travaglio.

II design dello studio prevedeva la somministrazione di bupivacaina per via epidurale a due gruppi di uguale numerosita (n ::; 30) uno ristretto alia fase iniziale del travaglio (dilatazione cervieale ::; 2-3 em) ed uno in fase pili avanzata (dilatazione cervicale::; 5). 141% nel gruppo del travaglio avanzato. Cib significa che con il progredire del travaglio si verifica un progressivo incremento del fabbisogno di bupivacaina epidurale. 02 •• • ••• • • • • ••••••••• • • • • •• •• • • • • • •• • •••• ••••• • ••• • • • • • • ••• • ••• ••• • 5 10 15 20 25 30 Fig.

Download PDF sample

Anestetici locali in analgesia ostetrica: Il modello MLAC: dalla teoria alla pratica clinica by Michela Camorcia


by Joseph
4.5

Rated 4.19 of 5 – based on 21 votes